top of page
Image by Dan Gold

Blog

Progettocasa

ROGITO NOTARILE:

Aggiornamento: 18 ott 2022

QUALI SONO GLI ELEMENTI ESSENZIALI CHE DEVE CONTENERE E CHE SE ASSENTI POTREBBERO COMPORTARNE LA NULLITA' O L'ANNULLABILITA'?

Il rogito notarile è l'atto (scrittura) con cui si certifica con valore legale l'acquisto, la vendita, la costituzione e/o la modifica dei diritti reali di godimento di un immobile. Tale scrittura verrà poi successivamente Trascritta presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari del luogo ove è ubicato l'immobile ceduto o acquisito oggetto di compravendita. Il fine è di "Pubblicità", alias, permettere ai terzi di conoscere il nuovo nominativo del proprietario del bene. In sintesi quindi si può definire l'atto notarile come l’ atto definitivo di una procedura, che può essere eseguita solo da un Notaio (salvo casi specificici) che nelle qualità di Pubblico Ufficiale ne testimonia la validità. Per la validità dell'atto notarile ed onde evitarne una possibile nullità o annullabilità, lo stesso deve contenere dei requisiti e degli elementi essenziali.

I REQUISITI ESSENZIALI


L'atto notarile deve contenere, oltre agli accordi pattuiti tra le parti, altri elementi senza i quali non avrebbe valore giuridico e validità.

È necessario che nel rogito vengano chiaramente indicati:

- I dati personali di entrambe le parti;

- il prezzo o il valore a cui è avvenuta la vendita o l'acquisto del bene;

- gli identificativi catastali del bene oggetto di compravendita;

- eventuali riferimenti e dati della società di intermediazione titolare della mediazione;

- la presenza di eventuali ipoteche, di vincoli e/o di gravami pregiudizievoli;

- Il titolo di provenienza con il quale il venditore è divenuto titolare dell’immobile oggetto di compravendita;

- la dichiarazione della parte venditrice inerenti i dati urbanistici ed i titoli amministrativi edilizi in forza del quale l’immobile compravenduto è stato costruito e/o successivamente modificato;

Il giorno della stipula del rogito, il Notaio incaricato, in attesa che l’atto venga registrato e trascritto, rilascerà alle parti la cd “certificazione di avvenuta stipula”. Tale documento, oltre che ad essere idoneo per consentire alle parti di provvedere ai contratti delle utenze domestiche dell’immobile, dovrà essere inviata anche All'amministratore del Condominio per comunicare e documentare a quest'ultimo, il passggio di proprietà e il passaggio di competenze, di oneri ed onori, dal vecchio proprietario al nuovo.

Le informazioni riportate in questo articolo/blog sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi L’Agenzia Immobiliare Progetto Casa Civitavecchia e la soc. Igroup srl Unipersonale, non rispondono in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. Progetto Casa Civitavecchia e la soc. Igroup srl Unipersonale invitano pertanto gli utenti a consultare direttamente un professionista per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

19 visualizzazioni0 commenti
bottom of page