Image by Dan Gold

Blog

Progettocasa

PERMUTA IMMOBILIARE: CHE COS'E' E COME FUNZIONA?

LA PERMUTA IMMOBILIARE E' UNA PARTICOLARE FORMULA DI SCAMBIO DI IMMOBILI:

CONVIENE? E QUALI DOCUMENTI SERVONO?


Permuta di casa: cos’è e come funziona


La permuta immobiliare, valida alternativa alla tradizionzle compravendita di un immobile, consiste nel contratto tra due acquirenti che cedono ognuno la proprietà della propria casa in cambio di quella dell'altro. Affinchè si possa quindi parlare di conclusione di un contratto di permuta, è necessario che vi siano due proprietari che desiderino sia alienare la propria casa, sia che siano interessati alla casa dell’altro. Per la positiva conclusione di un contratto di permuta, è necessario quindi che il valore degli immobili non sia troppo diversi e discostanti tra loro in quanto, in tal caso, per poter concludere la trattativa, l'acquirente dell'immobile di maggior valore, dovrebbe corrispondere il pagamento di un conguaglio in denaro che vada a compensare la differenza di valore tra il suo e l'immobile che sta acquistando. Proprio queste condizioni, fanno sì che la permuta sia, in effetti, molto rara, ma di contro è un'operazione che permetterebbe di risparmiare sulle spese notarili: l’atto da stipulare infatti è uno solo, poiché di fatto si scambia un appartamento con un altro e proprio per questo, in genere, le spese sono divise a metà tra le parti.


Le diverse tipologie del contratto di permuta


Oltre alla distinzione principale tra "PERMUTA DIRETTA" (scambio di immobili di egual valore) e "PERMUTA INDIRETTA O IMPURA" (scambio di immobili di valore diverso tra loro "compensato" con il versamento di un conguaglio), lo scambio di immobili può inoltre avvenire tra diversi tipi di soggetti:

  • Permuta diretta, in caso di scambio tra privati;

  • Permuta in conto vendita, nel caso un’impresa di costruzione vende un immobile sulla carta e accetta in conto vendita la casa di chi intende acquistare;

  • Permuta di tipo aziendale, se entrambi sono soggetti giuridici e non privati;


Quali documenti sono necessari?


In caso di permuta, sarà necessario fornire al notaio incaricato della stipula del rogito notarile, una serie di documenti tra i quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • Atto di proprietà o titolo di provenienza;

  • Relazione tecnica di conformità catastale ed urbanistica;

  • Estratti dell’atto di nascita e dell’atto di matrimonio in carta semplice;

  • Attestazione di Prestazione Energetica

  • Documenti di identità e codici fiscali dei soggetti coinvolti;

  • Planimetrie catastali aggiornate degli immobili;

  • Certificazioni di conformità degli impianti tecnologici se presenti, o a seconda di come e di cosa è stato pattuito tra le parti;


E' possibile richiedere un mutuo?


Gli immobili permutati, devono essere del tutto liberi di qualsiasi ipoteca o mutuo e se una delle case interessate dalla permuta è gravata da un mutuo bancario, le opzioni sono due: o chi è interessato alla casa gravata da mutuo può accollarsi il mutuo stesso (tramite il procedimento dell’accollo del mutuo) se non addirittura estinguerlo in caso abbia la disponibilità finanziaria per farlo; oppure può accenderne uno nuovo che andrà a sostituire quello precedente con le nuovi condizioni.



58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti