Image by Dan Gold

Blog

Progettocasa

LA CAPARRA NELLA PROPOSTA DI ACQUISTO

Che differenza c’è tra caparra confirmatoria e penitenziale?


Di prassi, quando si decide di sottoscrivere una proposta di acquisto o un contratto preliminare di compravendita per l'acquisto di un immobile, l'acquirente corrisponderà al venditore, quale reciproca garanzia in caso di inadempimento di una delle due parti, una somma di denaro a titolo di anticipo e caparra che poi diverranno anche principio di pagamento al momento del rogito notarile.



LE DUE TIPOLIOGIE DI CAPARRA: CONFIRMATORIA E PENITENZIALE


E' molto importante sottolineare la sostanziale differenza tra le due tipologie di caparra in quanto, a seconda dell’accordo fra le parti, possono costituire garanzie o indennizzi di entità diversa tra loro.


La caparra confirmatoria è la più comune e consiste nel consegnare all’altra parte una somma di denaro a conferma del vincolo assunto. Se poi il contratto definitivo si conclude, essa deve essere imputata come principio di pagamento.

Se, invece, l'acquirente che ha versato la caparra si rende inadempiente, il venditore può recedere dal contratto e trattenerla.

Se inadempiente è il venditore che ha ricevuto la caparra, l’altra parte può anche recedere dal contratto ed eventualmente richiedere il doppio di quanto versato.


In entrabi i casi trattasi di una facoltà concessa alla parte "lesa" che può comunque insistere per l’adempimento della contro parte agli accordi, richiedendo il risarcimento per l’ulteriore danno subito e potendo comunque agire anche giudizialmente chiedendo al Giudice di obbligare la parte inadempiente a concludere comunque il contratto.


Le somme versate a titolo di caparra penitenziale invece, rappresentano il corrispettivo del "diritto di recesso", stabilito concordatamente tra le parti che sin dall'inizio pattuiscono quali siano gli importi che eventualmente dovranno essere corrisposti in caso di inadempimento della contro parte oppure in caso di risoluzione del contratto.

Optando per tale modalità di caparra, la parte "lesa" ed adempiente, non potrà richiedere anche il riarcimento dell'eventuale danno, né potrà richiedere la cd "esecuzione in forma specifica del contratto", ma acquisice solo il diritto solo di trattenere le somme incassate.


(A cura del Titolare - Luca Imparolato)



374 visualizzazioni0 commenti