Image by Dan Gold

Blog

Progettocasa

COMPRAVENDITA DI UNA CASA: QUALI SONO LE SPESE PER IL VENDITORE?

Aggiornamento: 22 giu

TRA GLI ELEMENTI DA INCLUDERE IN UN ESATTO "BUSINESS PLAN" PER LA VENDITA DI UNA CASA, NON VANNO TRALASCIATE LE EVENTUALI SPESE CHE PER LA VENDITA SI POSSONO PRESENTARE


EVENTUALI PRATICHE EDILIZIE DA PRESENTARE O RICHIEDERE


Se l'immobile che si sta vendendo ha subito delle opere come nel caso di una ristrutturazione (ad esempio dei lavori per una nuova distribuzione degli spazi interni, per un ampliamento ec...) e delle variazioni rispetto allo stato originario, ne vanno "regolarizzate" le eventuali modifiche apportate. Questo è necessario che venga effettuato sia dal punto di vista "urbanistico" e delle autorizzazioni Comunali (presentando ad esempio una CILA, SCIA, ec....) e sia dal punto di vista Catastale con il deposito presso l'Ufficio Territoriale del Catasto competente della planimetria aggiornata.


L' A.P.E.


L' Attestato di Prestazione Energetica quale documento che certifica le prestazioni energetiche dell'immobile venduto, è un documento obbligatorio in quanto anche il rogito notarile che verrà essere stipulato, ne richiede l'allegatura.


REGIME EDILIZIO CON IL QUALE E' STATO COSTRUITO IL FABBRICATO O L'IMMOBILE


Se l'immobile è stato costruito in un "regime" di edilizia convenzionata e/o agevolata e/o sovvenzionata, va assolutamente verificato se l'immbile sia soggetto a dei vincoli o a delle limitazioni che vanno necessariamente rimosse qualora si volesse procedere alla libera vendita dell'immobile stesso ( va verificato ad esempio la sussistenza di vincoli convenzionali, di diritti di prelazioni di terzi, la limitazione inerente al prezzo imposto e di cessione massima dell'immobile ec...), oppure se il bene sia stato edificato in diritto di superficie: in tale ultimo caso si dovrà valutare attentamente se, prima dell'atto notarile di vendita, si dovrà riscattare il diritto di superficie presso il Comune di competenza, pagando gli oneri quantificati dal Comune stesso ( questo procedimento va realizzato anche tramite la successiva stipula di un rogito notarile, pertanto si dovranno considerare anche le spese del Notaio).


CASA RICEVUTA IN EREDITA' ?


Se l'immobile compravenduto è stato ricevuto in eredità ( ad esempio in successione, per testamento ec...), bisognerà tenere conto delle eventuali spese notarili inerenti alla trascrizione dell'accettazione dell'eredità (se accettata ovviamente) che consiste in una procedura per mezzo della quale il Notaio ai fini di garantire alle parti la "continuità delle trascrizioni", trascriverà presso la Conservatoria Dei Registri Immobiliari di compentenza, l'accettazione dell'eredità.


TASSE E/O IMPOSTE PER LA VENDITA (O MEGLIO LA "RIVENDITA") ?


A titolo puramente esemplificativo e non esaustivo in quanto, vista l'ampiezza e la complessità dell'argomento verrà approfondito con un successivo articolo dedicato del nostro studio, va considerato se l'immobile compravenduto viene rivenduto entro i 5 anni dal suo acquisto, se per la maggior parte del periodo tra l'acquisto e la rivendita sia stato adibito ad abitazione principale o "prima casa", se è stato acquistato con la richiesta delle agevolazioni fiscali corrispondendo l'imposta di registro in forma agevolata anzichè ordinaria, e molto altro ancora. In base ad ognuna delle suddette singole fattispecie infatti, potrebbero esserci in conseguenza alla rivendita dell'immobile precedentemente acquisto, delle imposte o delle tasse da versare (ad esempio va analizzato se ai fini IRPEF si realizza una "plasvalenza", o se è dovuta una "differenza" dell' imposta di registro in caso si decadesse dalle agevolazioni fiscali richieste al momento dell' acquisto dell'immobile, ec...)


CONSIGLI E CONCLUSIONI


E' bene precisare tuttavia che quanto sopra è una illustrazione a titolo meramente esemplificativo, non esaustivo e di "base" inerente le eventuali spese che possono presentarsi per la vendita di una casa o di un immobile in quanto ogni compravendita ha le proprie "specifiche" caratteristiche e va contestualizzata di volta in volta in base al singolo caso specifico.

E soprattutto è importante ricordare che è sempre consigliabile rivolgersi ai professionisti immobiliari del settore per analizzare tutta la documentazione dell'immobile al fine di evitare contenziosi o grattacapi sia nel corso della compravendita che futuri. (A cura del titolare -

Luca Imparolato )



Le informazioni riportate in questo articolo/blog sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi L’Agenzia Immobiliare Progetto Casa Civitavecchia e la soc. Igroup srl Unipersonale, non rispondono in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. Progetto Casa Civitavecchia e la soc. Igroup srl Unipersonale invitano pertanto gli utenti a consultare direttamente un professionista per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

9 visualizzazioni0 commenti