top of page
Image by Dan Gold

Blog

Progettocasa

COME VENDERE UN IMMOBILE CON UN MUTUO IN CORSO?

Vendere un immobile con un mutuo in corso (o per meglio dire “in ammortamento”), seppur non sia una operazione semplice, è comunque una operazione certamente fattibile, ma proprio per la specificità dell’operazione è preliminarmente opportuno eseguire alcune operazioni.


DEFINZIONE DI MUTUO

Come si può rinvenire anche all’art. 1813 del Codice Civile , rubricato “Nozione”, lo stesso recita:

“Il mutuo è il contratto col quale una parte (mutuante) consegna all’altra (mutuatario) una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili, e l’altra si obbliga a restituire altrettante cose della stessa specie e qualità“. Appurata quindi, la possibilità di poter vendere un immobile con un mutuo in corso, vediamo di seguito quali sono le modalità per poter procedere in tal senso.

LE MODALITA’ Accollo del mutuo da parte del nuovo acquirente: Attraverso questa proceduta, chi acquista la tua casa subentra sia alla tua persona e sia nelle obbligazioni (totalmente o in parte) verso la (tua “ex”) Banca; Estinzione anticipata del mutuo prima dell’atto notarile di vendita: Attraverso il versamento di una somma di denaro, si può estinguere o parzialmente o totalmente il proprio mutuo residuo. Estinzione anticipata del proprio mutuo residuo al momento del rogito notarile attraverso l'utilizzo dei proventi della vendita: Attraverso questa modalità, (la più frequente) l’acquirente della casa predisporrerà e consegnerà un assegno circolare (o un bonifico bancario) della somma pari all’importo residuo del mutuo da estinguere (comprensivo anche di eventuali penali), che verrà versato in favore dell' Istituto Bancario che ha concesso il finanziamento, avviando conseguentemente in tal modo, anche l’iter per la cancellazione e l’estinzione dell’ ipoteca.


In ogni caso comunque, è necessario richiedere al proprio istituto bancario i cd conteggi di estinzione anticipata del mutuo in essere, che consistono in una dichiarazione (scritta) emessa dalla Banca, nella quale sono indicati l’ Iban della Banca (o l’esatta intestazione della Banca stessa in caso di assegno circolare), la causale dell’eventuale bonifico bancario e soprattutto l’importo esatto del mutuo residuo da estinguere aggiornato o alla data di richiesta, oppure aggiornato alla data di quando verrà stipulato il rogito notarile, qualora l’estinzione anticipata avvenga contestualmente all’atto notarile di vendita. Le informazioni riportate in questo articolo/blog sono a carattere generico e non possono essere considerate documenti ufficiali, così come non possono in alcun modo sostituire il parere di un professionista. Per gli stessi motivi L’Agenzia Immobiliare Progetto Casa Civitavecchia e la soc. Igroup srl Unipersonale, non rispondono in alcun modo della correttezza di quanto riportato, così come dell’aggiornamento dei contenuti, in quanto argomenti suscettibili di modifiche nel tempo. Progetto Casa Civitavecchia e la soc. Igroup srl Unipersonale invitano pertanto gli utenti a consultare direttamente un professionista per avere informazioni aggiornate, certe e conformi al proprio caso specifico.

34 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page